Vagoni di belle parole
manciate di sabbia nel sole
sarei un mostro d'incoscienza se
io non guardassi in trasparenza te
e dietro al tuo sorriso strano
c'è scritto che per te io sono solo qualcosa da usare
quando hai bisogno di amare.

Una donna è donna e donna è
una donna è donna come me
La mia libertà la chiedi come ostaggio

Io mi sento donna e non ti voglio più
forse è presunzione ma ci perdi tu
non mi fa paura rimanere sola
una donna è donna c'è chi la consola.

Le solite rose sbiadite
per cento promesse tradite
le lacrime che ho pianto amore mio
le ho viste e le ho pagate solo io
stavolta mi sono stancata
la musica adesso è cambiata
no, non mi chiedere niente
no, non ti ho più nella mente

Vídeo incorreto?