Sento che raffiora già, quella vecchia libertà
Di non ascoltare più
Quel che accade intorno a me,
E poi bagnarmi l'anima di pura fantasia, l'animale indocile follia.

Questo sogno è un angelo sempre in alto se ne va,
E attraversa nuvole
Con il cielo in sintonia, per poi piegarmi l'anima
E riportarmi giù
Nella quotidiana vita mia.

Rit: dalla mia altalena io
Scendo ancora giù
Ma una spinta basta e via
Io torno su
Dalla mia altalena io
Scendo ancora giù
Ma una spinta basterà e volerò, volerò, io volerò...

Come sembra piccola
Ogni cosa da quassù
Ma il mio cuore scivola
Torna sempre a ciò che sa
Così la mia fragilità è un equilibrio in più
Che tra cielo e terra adesso va


(coro)dalla mia altalena io...
(coro)scendo ancora giù, torno ancora su...
(coro) ma una spinta basterà...e...
Volerò...

Vídeo incorreto?