Fango,
sgocciolio,
piove e io
perdo te.

Fango
tragico,
piove e io
mi agito.

Breve e amaro coi suoi giorni gelidi
è l'amore un rapido mese di Febbraio,
nel nubifragio un presagio malvagio per me.

Fango
guizza e io,
perdo te,
seguo te.

Fango
languido
dondolio
di un addio.

E non piangi, non sia mai, gli occhi ghiacciano
fitto e atroce in gocce il dispiacere vien giù,
nell'alluvione un magone ha ragione di me.

Guizza il fango e qui
si scivola,
il naso è solo e tira su,
tu non parli più
mi lasci così.

Fango sulle splendide caviglie che hai,
fango sulla cara meraviglia che sei.

Nuvole, Nuvole e Lampi l'Amore tra Noi
Fango ingannevole, scivolo e tu te ne vai.

Vídeo incorreto?